GLI EBREI E LE PAROLE

9.50

Autore: AMOS OZ FANIA OZ-SALZBERGER
Editore: FELTRINELLI
Collana: UNIVERSALE ECONOMICA SAGGI R
ISBN: 9788807887178
Pubblicazione: 19/11/2015

1 disponibili (ordinabile)

COD: 9788807887178 Categorie: ,

Descrizione

?Non ? questione di sassi, trib?, cromosomi. Per dare corpo al continuum ebraico basta essere dei lettori? Perch? le parole sono cos? importanti per cos? tanti ebrei? Il romanziere Amos Oz e la storica Fania Oz-Salzberger si avventurano lungo le varie epoche della storia ebraica per spiegare la fondamentale relazione che esiste tra gli ebrei e le parole. Mescolando narrazione e studio, conversazione e argomentazione, padre e figlia raccontano le storie che stanno dietro ai nomi, alle dispute, ai testi, alle barzellette, ai proverbi pi? duraturi dell?ebraismo. Secondo loro, queste parole compongono la catena che lega Abramo agli ebrei di tutte le successive generazioni. Usando come cornice per la discussione questioni quali la continuit?, le donne, l?atemporalit?, l?individualismo, i due Oz riescono con maestria a entrare in contatto con personalit? ebraiche di ogni tempo, dall?anonimo, forse femminile, autore del Cantico dei Cantici, passando per oscuri talmudisti, fino agli scrittori contemporanei. Suggeriscono che la continuit? ebraica, persino l?unicit? ebraica, non dipenda tanto da alcuni luoghi essenziali, monumenti, personalit? eroiche o rituali, quanto piuttosto dalle parole scritte e da un confronto che si perpetua tra le generazioni. Ricco com?? di cultura, poesia e umorismo, questo libro ? uno straordinario viaggio tra le parole che sono al centro della civilt? ebraica e porge la mano al lettore, qualsiasi lettore, perch? si unisca alla conversazione.